16 December, 2018
You can use WP menu builder to build menus

Print Friendly, PDF & Email

Ingredienti per circa 4 porzioni

  • 320 gr di spaghetti integrali o semi integrali (possibilmente di grani antichi)
  • 4 foglie grandi di verza
  • 1 ceppo di radicchio tardivo
  • 100 gr di pistacchi (senza guscio)
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • salsa di soia (tamari o shoyu)

Procedimento

Puliamo le foglie di verza e il radicchio tardivo. Tagliamo a striscioline lunghe le foglie di verza di circa 1 cm di larghezza e tagliamo le foglie di radicchio a metà per il lato lungo (creiamo così degli spaghetti di verza e radicchio).

In una casseruola stufiamo le striscioline di verdure con un filo di olio. Copriamo e lasciamo cuocere per circa 15 minuti (le foglie devono diventare completamente morbide). A fine cottura sfumiamo con un cucchiaio di salsa di soia e lasciamo insaporire per altri 5 minuti.

Nel frattempo frulliamo i pistacchi con un cucchiaio di olio evo, un cucchiaino di salsa di soia e un paio di cucchiai di acqua fino ad ottenere una salsina.

Cuociamo gli spaghetti in acqua leggermente salata.

Scoliamo gli spaghetti quando sono leggermente al dente e terminiamo la cottura nella casseruola con la verza, il radicchio e mescoliamo aggiungendo la salsa di pistacchi. Se gli spaghetti risultano asciutti, aggiungiamo qualche mestolo di acqua di cottura.

Completiamo la cottura e serviamo caldi.


Ricetta scritta da Lydia Corleto


Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Cucina Macro-Mediterranea.

In questo blog:
- Tutti gli ingredienti sono da coltivazione biologica, non industrialmente raffinati.
- Gli oli sono ottenuti mediante spremitura a freddo.
- Il sale è marino integrale.
- Le bevande vegetali e le confetture di frutta sono senza zuccheri aggiunti.
- Il pane è a lievitazione naturale.
- Le farine o le semole sono da grani antichi.
- Se si usa vino, è senza solfiti aggiunti.
Translate »